lunedì 23 marzo 2015

S.O.S Pillole per la Sposa

Arriva la bella stagione, la Primavera, con i suoi profumi e colori e per molti è il momento ideale per sposarsi.
Non c'è poi un periodo "migliore" per farlo, (io ho scelto i primi di Settembre), però l'avvicinarsi di alcune date importanti di amiche e clienti mi ha suggerito questo post. Ho pensato ad un prontuario per chi deve affrontare questo passo e cade facilmente preda di ansia e stress.

1)  Se avete scelto di sposarvi perchè amate davvero la persona al vostro fianco, distinguete la celebrazione dalla festa. Il Matrimonio è la scelta di impegnarsi per sempre, non la scelta della tovaglia giusta da abbinare al centrotavola. Ripeto: una cosa è sposarsi, una cosa è festeggiare l'evento. A mio avviso, hanno due pesi molto diversi, quindi concentratevi sul passo che state per fare, piuttosto che pensare solo al ricevimento.

2) Se avete un budget preciso e avete paura di sforare concedetevi qualche lusso extra imprescindibile, (magari il vestito o un fotografo particolarmente bravo), ma per il resto scendete a compromessi. Non si può avete il top di tutto se avete un budget "normale", quindi ok qualche pazzìa, ma non esagerate se non volete raddoppiare la spesa: succede il più delle volte.

3) Date a parenti e amici stretti compiti precisi da fare. Delegare. Io non l'ho fatto perchè scegliendo una cerimonia molto semplice ho voluto fare tutto io, ma perchè amo farlo e avevo un pò di tempo libero. Se lavorate full time e avete tante cose a cui pensare chiedere aiuto non è certo sbagliato, anzi molti saranno felici di darvi una mano.

4) Vostro futuro marito non è Enzo Miccio. Se non gliene frega niente di molti dettagli va bene lo stesso. Si lo so che è anche la sua festa, ma magari certe cose per gli uomini hanno meno peso: menomale!

5) Genitori a bada: chiarite prima il vostro progetto e non fatevi troppo influenzare. Il vostro matrimonio non dovrà essere una parata di parenti mai visti.. scendete a qualche piccolo compromesso, ma nulla di più. Fategli capire che è importante che abbiate il loro sostegno anche senza invitare Zia Carmelina o chicchessia.

6) Non esagerare.. in generale il troppo stroppia.. molti dettagli anche costosi su cui molte sposine si fissano, non vengono visti dall'80% degli ospiti.. Se il vostro fiore preferito non è in stagione Amen, ce ne faremo una ragione.. direi che non ha senso ordinarli dall'altro capo del mondo spendendo 10 volte di più. (oltre ad essere poco ecologico).

7) Ogni tanto fate il punto della situazione con la vostra tabella di marcia, non per farvi venire l'ansia, ma al contrario per tenere d'occhio gli impegni e le commissioni da fare.

8) Le partecipazioni vanno date a mano possibilmente e non lanciate e via. Ovviamente non si può con tutti, magari molti vivono fuori, però quando è possibile sì. Fa piacere essere invitati come si deve. E questo vale anche per l'annuncio delle nozze. Io ho avvisato quasi tutti a voce, (tranne due amiche di cui ancora oggi sono dispiaciuta). Piuttosto fate una chiamata via Skipe. E' una bella notizia, non lasciate che sia vostra madre a diffonderla!

9) Ci sarà sicuramente un contrattempo o qualcosa che avreste potuto fare meglio, pazienza, non si può prevedere il futuro ne vivere con l'ansia dell'imprevisto

10) Godetevi anche la preparazione.. poi la giornata volerà senza che ve ne accorgiate.. i mesi prima vi fanno assaporare l'attesa. State insieme al vostro compagno senza pensare in continuazione a dettagli inutuli..meritate entrambi un pò di relax e tanta complicità.

Spero che queste 10 regoline possano esservi d'aiuto.. non sono una wedding planner, ma essendo passata anche io in questo vortice meraviglioso vorrei condividere con voi alcuni suggerimenti per far sì che vi godiate questo momento senza troppo stress. Sarebbe un peccato.


N.B Quando mi sono sposata non ho pensato ad un video che riprendesse la giornata.. abbiamo scelto un bravo fotografo, senza preoccuparci d'altro. Quando ho visto il video che ci ha fatto mio zio Pino, mi sono resa conto che è stato il regalo più bello che abbiamo ricevuto. Nemmeno la fotografia più artistica può competere con un frammento di voce o rivedere un gesto... il video vi farà rivivere davvero la giornata. Artigianale o professionale vedete voi, ma sicuramente sarà un ricordo prezioso. (ecco magari che non duri 3 ore)




cosa ne pensate? come avete vissuto la preparazione del vs matrimonio? 
un abbraccio
Angela


giovedì 5 marzo 2015

tempo indeterminato

Care amiche, mi vergogno un pò a scrivere dopo più di due mesi.. non ho mai trascurato il blog come in questo periodo, ma immagino capiate che la vita da neomamma è abbastanza impegnativa e confesso spudoratamente che non passo volentieri il tempo sul pc. Ormai il pupo ha quasi 8 mesi ed io dopo aver superato i primi sei di prova, posso dire di esser stata ufficialmente assunta a tempo indeterminato, con orari massacranti, senza pause ne permessi ferie, ma si sà, questa è la storia di ogni mamma.

Rispetto alle crisi dei primi mesi abbiamo imparato a conoscerci, le coliche sono ormai un brutto ricordo e tra un dentino e l'altro passiamo le giornate quasi sempre in giro, a guardare il mondo, a fare merenda con due amichetti, a fare la spesa.. insomma ce la spassiamo! Condivido la maggior parte del mio quotidiano con altre due neomamme e devo ammettere che da quando usciamo insieme e "smezziamo" le nostre paure e dubbi, tutto è più semplice. A volte basta solo poter fare due chiacchere per cambiare piega alla giornata!


Adesso che ho preso più dimestichezza con le pappe in giro, ho intenzione di muovermi un pò, di scovare nuove città e posticini a misura di bimbo, di andare oltre l'orizzonte della provincia tortonese...sarebbe bello se riuscissi a trasformare tutto questo in una nuova rubrica, ma per ora non voglio impormi nulla, ma semplicemente godermi questa nuova fase!
Mi raccomando segnalatemi luoghi interessanti o anche semplicemente locali con area giochi e attenti al mondo baby, potrebbero essere alcune delle mie nuove tappe!

mi sono un pò persa le ultime della blogsfera, come di Fb e del web in genere.. ma in questo momento sono calata perfettamente nel mondo dello svezzamento, tra verdurine fresche e ricettine sfiziose e questo mi occupa parecchio. Per qualcuna di voi sarà banale, ma dopo la grande "delusione" dell'allattamento, questo nuovo compito mi dà molti stimoli e sono felice di potermi dedicare a far scoprire gusti nuovi a Ettore.

A questo proposito segnalo il libro di Sigrid


altro libro interessante è Zero Tre anni, di Piero Angela: un pò scientifico ma scorrevole e con ottimi spunti. Cito testualmente un passaggio che rileggo spesso e lo dedico a tutte le mamme con pupetti piccoli:

 "Immersa nei pannolini, nelle pappe e nei rigurgiti, la mamma di oggi può sentirsi frustrata intellettualmente; ma può ritrovare una diversa prospettiva se è consapevole che la sua intelligenza, il suo talento, la sua sensibilità sono praticamente le sole cose che permettono ad un batuffolo umano di emergere dalla notte animale e diventare un essere pensante. Tocca a lei plasmare, modellare, stimolare la nascita dell'intelligenza, della creatività, della personalità: il suo compito è molto simile a quello di uno scultore, di un pittore, di un musicista... occorre altrettanto talento. E forse di più."
Che dire ragazze, la Mademoiselle è un pò tra pappe e pannolini, ma direi che ci sta.. non preoccupatevi però, cerco quando posso di vivermi anche tutto il resto, lavoro compreso!

Un bacio grande e pieno d'affetto, prometto di non prendermela
troppo comoda per il prossimo post!

A presto
Angela




mercoledì 24 dicembre 2014

Caro Babbo Natale...

Caro Babbo Natale..
questa sera ti aspettiamo con una tazza di vin brulè 
(ti sarai stufato di latte)
e qualche biscotto alla cannella.

Non preoccuparti di lasciare doni, 
non ci serve nulla! 
Siamo una famiglia felice e questo ci basta.
Ad Ettore i giochi non mancano e
a 5 mesi basta solo avere mamma e papà 
che si vogliono bene.
(spero che questo gli basti come regalo
 prezioso anche più avanti)

Vestiti e vestitini pure e poco importa se sono
firmati...basta siano comodi per giocare!
Per fortuna abbiamo anche i manicaretti da mettere a tavola
e non è mica poco di sti tempi.

Passa dalle altre famiglie del mondo e 
non preoccuparti di portare regali a tutti, 
basta solo che soffi dai camini un caldo abbraccio
di Natale, per ricordare a grandi e piccini
che l'amore è l'unico regalo
che conta davvero e che scalda il cuore.

Ti vogliamo bene
Mamma Angela, Papà Marco 
ed il piccolo Ettorino.


con il cuore.. Buon Natale a tutti!
Angela



martedì 2 dicembre 2014

Laboratorio creativo Natale 2014. Siete tutte invitate!

Si avvicina Natale e la voglia di creare è tanta. Quest'anno con il piccolo che richiede le mie attenzioni continuamente faccio più fatica a trovare i miei spazi, ma non per questo voglio rinunciare al piacere di fare qualcosa e soprattutto di condividerla. Ecco perchè è nata l'idea di fare un laboratorio creativo Sabato 13 Dicembre al mattino, dalle 10 alle 12. L'argomento sarà il riciclo creativo e per l'occasione faremo delle lanterne di Natale con i barattoli di vetro. 

So che è un po tardi per comunicare la data, che molte hanno già numerosi impegni... ma spero comunque che qualcuna di voi possa ritagliarsi 2 ore per stare insieme e fare due chiacchiere!! Tutti ormai sanno cos'è un workshop ma per chi non ne avesse mai fatto uno vi spiego come funziona: non dovete portare nulla, fornirò a tutti i partecipanti il materiale necessario per fare una o più lanterne. Visto che il laboratorio si terrà in un locale di Tortona (AL), ci sarà anche un coffe break! Insomma si crea tutte insieme e poi ognuna porterà a casa la propria opera!!


Ho scelto le lanterne come primo laboratorio, perchè hanno un significato particolare:

Le imperfezioni in questo caso non sono difetti 
ma creeranno magnifici giochi di luce

Come nella vita, le relazioni hanno bisogno di calore per essere autentiche, 
così la vostra lanterna ha bisogno di una candela per sprigionare la sua magia


Che ne dite? Mi raccomando chi volesse partecipare mi mandi una mail di conferma!angelpilaf@hotmail.it. Spero con l'occasione di conoscere persone nuove e di ritrovare amiche e clienti di Pilàf che da tempo non vedo!

Un abbraccio forte forte
Angela


giovedì 13 novembre 2014

day by day, night by night

Carissime lettrici, come state? Spero che la mia latitanza non vi faccia sentire poco "considerate", ma ormai mi conoscete e sapete che vivo il blog con estrema spontaneità.
Inutile dire che con un bambino di pochi mesi e gli ordini da seguire, ho poco tempo per scrivere....ma la verità è anche che in queste settimane, quando e SE ho del tempo per me (evento rarissimo), preferisco leggere, chiamare un'amica, preparare un dolce.. insomma vivere.

L'ultima volta che vi ho scritto di "noi" ero nel pieno del delirio tra coliche e crisi di allattamento, ora.. superati i 4 mesi, posso dire che le cose sono decisamente migliorate. Ettore rimane un bimbo molto impegnativo (come la maggior parte dei neonati mi sa), ma devo riconoscere che l'amichetto è brillante e questo mi fa ben sperare per il futuro;) Diciamola tutta... un pò di sana invidia mi rimane per le mamme che riescono a dormire la notte, che riescono a tenere la casa in ordine ed hanno un pò di tempo per loro... ma so che piano piano le cose miglioreranno e sono decisamente più positiva e fiduciosa. 
Rimarrà il "buco nero" dei primi mesi con tutte le sue difficoltà e sono contenta di aver condiviso con voi quel post, perché magari sarà d'aiuto ad altre mamme nelle mie stesse condizioni, ma ora cerco di voltare pagina e scoprire poco a poco questo meraviglioso gnometto che la natura ci ha donato! 

Vorrei condividere con voi i miei pensieri e dubbi su questa fase della maternità, come l'allattamento, i vaccini, lo svezzamento, ma mi sono ripromessa che non avrei dato ne cercato pillole di saggezza..qui "purtroppo o per fortuna" non ci sono ricette, ma solo una ricerca quotidiana di equilibrio e buon senso, in base alle propria esperienze e capacità. siete d'accordo? 

una cosa però la vorrei condividere...le cose che Ettore mi ha insegnato fino ad ora:

non servono vestitini né belli, né nuovi,  ma comodi,
gli obiettivi si fissano di giorno in giorno,
le giornate di merda non durano più di quelle meravigliose,
non esistono né mamme né bambini perfetti
(al massimo mamme bugiarde e figli bambolotti),
le mie priorità non sono così prioritarie,
un bambino non è bravo nella misura in cui "rompe poco"
( questo me l'ha insegnato un'amica),
ad un bambino non serve una mamma bella
ma se questa non si riesce a curare anche lui ne risentirà,
si può vivere dormendo anche poche ore la notte.

Saranno banalità, ma io le sto imparando adesso..

Vi abbraccio e vi lascio una foto, non perfetta, di un nostro momento speciale




Un abbraccio fortissimo
Angela








giovedì 25 settembre 2014

CASA










Amo la mia casa
e tutte le sue contraddizioni.


Un abbraccio,
Angela



domenica 7 settembre 2014

date e ricordi

14 anni fa ti conoscevo per la prima volta.. "troppo alto e secchione" 
quel compagno di liceo, così silenzioso e sfuggente.

5 anni dopo, finita la "maturità", ti baciavo per la prima volta... 
"hai capito il secchione!! però, bacia pure bene"

9 anni dopo, esattamente oggi, ti sposavo. 

9 anni e 10 mesi dopo, diventavi il padre di mio figlio...

quanta strada da quel pomeriggio d'agosto, quando la prof di mate, 
sorniona, guardandoci ridendo disse.."la nuova coppietta dell'estate!",

vaglielo a dire ora, che quella coppietta, è diventata una famiglia!

foto by noi


foto by Paolo Soave


foto by Ilaria Corticelli


Buon primo anniversario!
Angela

Ti potrebbe anche interessare..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...