lunedì 19 novembre 2012

Storia di bambole e bambine p.2

Vi ho raccontato un personale pezzetto della mia infanzia per meglio spiegarvi quello che i miei genitori avevano scelto per me in termini di principi educativi, senza ovviamente essere troppo radicati nelle loro linee guida, intendiamoci..non mi è mai mancato niente!! La storia delle barbie, la ricordo con affetto, mia mamma voleva che avessi diverse bambole e che facessi più giochi "creativi"...di questo abbiamo parlato a lungo con Eleonora, come delle nostre vite, dei nostri progetti e, visto che lei per lavoro si occupa di bambini, di quello che eravamo e quello che sognavamo..insomma chiacchiere.

Eleonora è una maestra di un piccolo asilo della provincia di Milano, che da anni si batte per promuovere giochi di una volta, fatti con materiali semplici e naturali...e se voi la vedeste, minuta coi suoi vestitini colorati, vi ricorderebbe Biancaneve uscita dal bosco, ma dopo sole 3 parole..vi accorgereste anche della sua forte grinta e gioia di vivere..insomma una persona speciale. Eleonora mi ha contattata tramite il passaparola di una mamma, conoscenza  comune, per aiutarla a creare i nuovi giochi dell'asilo, io all'inizio l'ho indirizzata alle bambole Waldorf, bellissime creazioni hand made, che si possono trovare facilmente anche nel web, fatte tutte solo con materiali naturali...e purtroppo costosissime, ma lei no, mi ha detto: "Angela, vorrei che le facessi tu..", così mi ha dato 12 letterine di bambini e bambine che si descrivevano...(dolcissime...ho quasi pianto per 2 giorni dalla gioia) per poter fare ad ognuno la bambola o bambolotto che più li rappresentasse.

So che in questi tempi "moderni e tecnologici" sembra sempre più difficile insegnare giochi autentici e semplici ai bambini, che soffrono, più di quanto avessi sofferto io nella mia generazione (sembro una vecchina...), del confronto con l'altro o dell'appartenenza ad un gruppo... sono contenta però di sapere che ci sono mamme e papà in giro, che come i miei, non lasciano i bambini davanti a stupidi videogiochi tutto il giorno, ma che credono nel valore del gioco e della bellezza delle fiabe, perchè  il mondo dei bambini dev'essere pura e dolce fantasia.


Olivia è in fermento nel vedere tutte queste amiche ed amici che spuntano per casa e questa è di sicuro, una delle più belle e gratificanti collaborazioni che abbia mai avuto. Visto il loro successo, ho deciso di inserile anche nel negozio on.line che tra qualche gg vedrete nella barra del menù..

Non potendo pubblicarle tutte,
ho scelto questa letterina che mi ha molto colpita:

Sono Gaia, ho 5 anni e vivo con mia mamma e un grosso gatto rosso, che si chiama Nemo, poi però ha perso un occhio e ora lo chiamiamo Pirata.
Vorrei una bambola bella come la mia mamma che è molto bella. Ha i capelli lunghi e ricci come la maestra Gianna, però è più alta.

Grazie
Gaia T.

Un forte abbraccio a tutte,
Angela

p.s Domani sarò a Firenze per un evento green di Smartbox, a presto per raccontarvi anche di questo!!!!

9 commenti:

  1. quale evento parli?

    ps..la bambola è meravigliosa e il tuo racconto stupendo

    RispondiElimina
  2. Domani Smartbox apre le porte ad alcune blogger nella fattoria Lavacchio, vicino a Firenze, per promuovere questo partner immerso nel verde ed io sarò una di quelle...verrai anche tu all'evento?

    RispondiElimina
  3. Quanta tenerezza e semplicità diretta nelle parole di quella bimba...La bambola è bellissima!
    Complimenti per l'evento!

    Deborah

    RispondiElimina
  4. Complimenti Angela stai ottenendo delle grandi soddisfazioni e gratificazioni personali grazie a quello che fai, ma soprattutto a quello che sei!!!
    La bambolina è tenerissima (logicamente anche ben fatta!!)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  5. AAAAAAAAAAAHHHHHH
    adesso ho capito...non era una bambolina nata,cosi....per restare sola e senza amici....
    ALLORA???......c'è la possibilità di estrarre un qualche GENE da questa meravigliosa maestra......????
    (ADESSO TI ROMPO LE SCATOLE CON UN Pò DI FATTI MIEI)
    io ho 3 bimbi 12-10-5 anni,perciò come tu puoi ben immaginare di maestre-insegnant- prof. ne ho visti tanti....ma di insegnanti che si prendessero DAVVERO a cuore i miei bimbi(e ovvio anche i loro compagni) ne ho visto proprio pochi!!!!
    non ti voglio parlare di quegli ODIOSI LAVATIVI CHE STAN ALLA CATTEDRA SOLO PER LO STIPENDIO.............
    ti voglio raccontare di maestra CLAUDIA...che fa storia e geografia...ma siccome ama molto la musica...si ingegna per cercare le canzoni dei vari paesi europei...o porta a scuola i cibi delle varie regioni d'italia per far conoscere ai bimbi i sapori del loro bellissimo paese!!!
    SEMPRE POSITIVA,VIAGGIATRICE,ENTUSIASTA DELLA VITA,QUESTA MAESTRA VUOL BENE AI NOSTRI BIMBI E AL SUO LAVORO!!!!
    come lei ce ne sono tante e la mestra di cui parli tu ne è un esempio!!!!
    scusa questo piccolo sfogo.......ma a scuola in questo periodo stiamo soffrendo molto........
    W LE MAESTRE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    ps....mi fai un regalo per natale..........???
    ME LA SCRIVI UNA BELLA FIABA/RACCONTO PER BAMBINI
    perchè il tuo talento nello scrivere,nel raccontare........BISOGNA USARLOOOOOOO!!!!!!!!:-))))

    un abbraccio forte liz.

    RispondiElimina
  6. Hi every one, here every person is sharing these kinds of knowledge,
    so it's good to read this website, and I used to pay a visit this blog every day.

    my website :: pet travel tips

    RispondiElimina
  7. Remarkable! Its actually amazing piece of writing, I
    have got much clear idea regarding from this piece of writing.


    Feel free to surf to my site ... 1986 mazda rx7 for sale

    RispondiElimina

Ti potrebbe anche interessare..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...