venerdì 4 maggio 2012

pranzo da Regina

Amiche,
recentemente ho letto un interessante articolo sul pensiero della Decrescita, di cui mi farebbe senz'altro piacere condividere con voi qualche spunto. Non credo negli stili di vita estremi, ma sono fortemente convinta che abbiamo tutti la possibilità di scegliere cosa mangiare e soprattutto cosa fare per il pianeta.
Non è solo una questione di raccolta differenziata quando capita, io sono proprio sostenitrice di tutte quelle attività che possano migliorare notevolmente il nostro stile di vita. Quando vado al supermercato cerco sempre di non comprare prodotti di importazione, ma prediligo produzioni locali o addirittura vado a comprare direttamente al mercato sotto casa. Provo tristezza quando vedo carrelli pieni di schifezze imbustate e surgelate..ma come, non siamo più capaci a cucinare un piatto di pasta? Per non parlare poi di tutti quei surrogati di brodo di carne..bleah!!!!

Detto questo domenica andrò con Marco, (tempo permettendo) da alcune fattorie nell'interland milanese per acquistare prodotti direttamente dal produttore. Ovviamante non potrò far scorte dato che non abbiamo il congelatore e siamo solo in due, ma spero presto di poter condividere questa scelta con alcuni nuovi amici di Milano così da poter creare dei gruppi di acquisto! Sò che in alcune città esistono..voi ne sapete qualcosa?

Pensateci, è un'ottima idea per passare la Domenica, soprattutto per noi che lavoriamo 6/7
è importante ricaricaricare le energie!
Oggi mi aspetta un piatto da regina, per dirlo come citerebbe nel menù un qualunque ristorante per far scena:

Fresca insalatina dell'orto raccolta a mano, piccole pepite rosso rubino (ravanelli) anche questi rigorosamente raccolti a mano nell'orto la mattina stessa, una generosa carezza di olio extravergine d'oliva macinato a freddo, proveniente da produttori liguri, una leggera spolveratina di fleur de sel raccolto in Camargue e Bon Appetit Madame!
Frutta: una mela trentina
Pane: il nostro fornitore di fiducia Madame, il panettiere di Bosio
(dove mio suocero compra ogni settimana due filoni di pane, uno per lui ed uno per noi, che rigorosamente finisce in 3gg massimo 4)



Buona giornata a tutti voi!!!!!!!!!!!!!!

Angela

6 commenti:

  1. Ne abbiamo parlato a lungo domenica quindi...sai che approvo al 100%.

    Un bacione

    Fra

    RispondiElimina
  2. Dato che abbiamo la fortuna di avere un bel giardino ne dedichiamo una parte all'orto ogni estate, per non parlare degli alberi da frutto che ci donano i loro tesori..per il resto concordo con te, se è appena possibile prediligo cibi freschi di origine locale o perlomeno italiana..mia sorella è iscritta ad un gruppo di acquisto e io mi rifornisco quando posso tramite lei. Evviva i cibi sani!!!
    Bacio
    paola

    RispondiElimina
  3. Silvia e Marco4 maggio 2012 18:44

    Condivido appieno il tuo pensiero. Ci stiamo rovinando senza rendercene conto. Il cibo è una delle cose più importante della vita ed è fondamentale nutrirsi bene in modo sano.
    Anch'io ho la fortuna di poter mangiare l'insalata, i pomodori, i rapanelli dell'orto grazie al mio adorato papà che mi ha insegnato quanto sia importante rispettare la natura fin da piccola e a rendersi conto di quante cose ci può donare...noi la stiamo distruggendo..
    I miei ricordi di bambina quando andavo nella vigna della nonna a raccogliere le ciliege sull'albero prima che gli uccellini se le mangiassero tutte e la dolcezza delle albicocche raccolte dalla piante con un sapore inconfondibile...che meraviglia...oggi i bambini non sanno neanche che le uova le fanno le galline..!!! E' davvero triste perdere questi valori...

    RispondiElimina
  4. Ciao Angela.
    Sono d'accordissimo con te!!! Da 1 anno che mi sono trasferita in una casa con giardino e la prima cosa che ho fatto nel giardino é preparare un piccolo orto, dove semino insalata di tutti i tipi, odori, patata, pomodori.... Oltre a mettere qualche pianta di frutta... fiori, ecc....
    Sto trasformando il mio giardino, che prima era soltanto un pezzo di terreno con erbaccia...
    Raccogliere insalata con le mie mani é una esperienza che non ho mai provato, é bellissimo..
    Adesso sarò in contatto con te...
    Un abbraccio.
    Thais
    Cucina Mon Amour.

    RispondiElimina
  5. Ciao, approvo in pieno quello che hai scritto. Io da pochissimo grazie ad una nuova amica ho conosciuto i GAS che sono gruppi di acquisto km zero che prediligono il bio e toccano tutti i settori. Vai a curiosare è qualcosa di veramente interessante e ogni paesello in genere ne ha uno.
    A presto!
    cristine

    RispondiElimina

Ti potrebbe anche interessare..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...